• Corp Network
 

No ad un avvocato colluso con la mafia a Locri

Riportiamo il comunicato diramato da Comunità Libere, condividendo indignazione e preoccupazione per la decisione assunta dall'Ordine degli Avvocati di Locri di accogliere tra i propri iscritti un avvocato già radiato dall'Ordine forense di Palermo.

Con profonda indignazione e crescente preoccupazione prendiamo atto della grave decisione, assunta dall'Ordine degli Avvocati di Locri, di accogliere tra i propri iscritti il sig. Domenico Salvo, già radiato dall'Ordine forense di Palermo perché considerato interlocutore privilegiato dei boss Filippo e Giuseppe Graviano, mandanti dell'omicidio di don Pino Puglisi. E' sconcertante apprendere che proprio in concomitanza con le celebrazioni per il quindicesimo anniversario della barbara uccisione di don Puglisi, un'importante organo, quale è quello che rappresenta l'avvocatura locrese, nell'ombra, decida di annoverare tra i suoi aderenti un condannato per mafia, già espulso dal proprio Ordine di appartenenza.

Perché non si è provveduto ad avviare un'indagine seria e rigorosa sulla provenienza e i trascorsi giudiziari del sig. Salvo? Perché non si è adeguatamente interloquito con l'Ordine di Palermo? Qualcuno adesso risponderà che sono state rispettate tutte le regole in materia, ma può il puro formalismo legalistico giustificare una decisione di questa portata?

In Calabria c'è bisogno di professionisti liberi, seri e coerenti con i principi costituzionali sui quali si presta un impegnativo giuramento.

Non possiamo, allora, tacere il nostro sdegno di fronte a questo grave fatto, che offende soprattutto l'onorabilità di tutti quegli avvocati che, quotidianamente, svolgono la propria professione con dignità e rigore.

Bene ha fatto il Procuratore della Repubblica di Locri ad aprire un'inchiesta in merito; auspichiamo, tuttavia, che anche al proprio interno l'avvocatura locrese sappia riscoprire coerenza e trasparenza, ripensando la decisione assunta.

Lo si deve ai cittadini, agli avvocati onesti e per bene, ma, soprattutto, alle vittime di mafia, che vedrebbero riabilitata una persona che, per lunghi anni, ha favorito progetti di morte e di oppressione.

24 Settembre 2008

Comunità Libere

Altre news

29 Giu 2022
Maipiustragi: Manifestazione Nazionale contro la ndrangheta, a sostegno del procuratore Gratteri e di chi rischia la vita a causa delle mafie
#Maipiùstragi: sono più di ottanta le organizzazioni della società civile e i sindacati che in poche settimane si sono aggregate per la manifestazione nazionale contro la ‘ndrangheta, a sostegno del procuratore Nicola Gratteri e di tutti coloro che rischiano la vita a causa delle mafie. Martedì 5 l...
10 Giu 2022
Mai piu' stragi, mai piu' soli: scendiamo in piazza come scorta civica
5 luglio, ore 19, piazza Duca d’Aosta (davanti Stazione Centrale), Milano In piazza, insieme, perché nessuno sia più solo: martedì 5 luglio alle ore 19 davanti alla Stazione Centrale di Milano manifesteremo a sostegno del procuratore Nicola Gratteri e di tutti i cittadini che rischiano la vita con...
23 Mag 2022
Flash Mob mai più stragi
Oggi si è tenuto a Roma un Flash Mob a sostegno di Nicola Gratteri e di tutti i magistrati e le forze dell'ordine che rischiano la vita contro il crimine organizzato   Oggi alle 11,30, in piazza Santi Apostoli, esponenti di organizzazioni della società civile di tutta Italia confluivano al Flash Mob organizzato appena 5 giorni fa,...
21 Mag 2022
MAI PIÙ STRAGI!
Flash Mob a sostegno di Nicola Gratteri e di tutti i magistrati e le forze dell'ordine che rischiano la vita contro il crimine organizzato. 23 maggio, 30° anniversario della strage di Capaci, ore 11,30 in Piazza Santi Apostoli a Roma   Lunedì 23 maggio, in occasione del 30° anniversario della strage di Capaci, in c...
12 Mag 2022
"La nostra ribellione, la sua scorta"
GOEL – Gruppo Cooperativo ha aderito alla manifestazione “La nostra ribellione, la sua scorta” a sostegno del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, che si terrà domani venerdì 13 maggio alle ore 11:00 davanti alla Procura di Catanzaro. Non permetteremo l’isolamento di uno tra i...
05 Mag 2022
Indignazione di GOEL per mancata nomina di Gratteri
Vergognosa e incomprensibile la mancata nomina di Nicola Gratteri a Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Il CSM ha votato ieri la nomina del nuovo Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo. A distanza di anni si fà ancora l’avvilente errore di non valorizzare i magistrati che si sono distinti per il loro operato...