• Corp Network
 

Comunicato Stampa sulle minacce all'Ospedale di Vibo

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato stampa diramato dalla Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Locri-Gerace, dal Consorzio Sociale GOEL e dal consorzio regionale Calabria Welfare, in seguito alle minacce di morte fatte pervenire all'Ospedale di Vibo Valentia.
Esprimiamo vicinanza piena alla famiglia della giovane Federica Monteleone e profonda ammirazione per la solidarietà e l'amore espressi attraverso la scelta, benché incompiuta, della donazione degli organi. Questo triste episodio ci riporta alla drammatica evidenza dell'ingiusta precarietà (che talvolta diviene rischio) quotidianamente subita da migliaia di Calabresi cui viene spesso negato il diritto ad una sanità dignitosa e qualificata. Auspichiamo perciò che la Magistratura accerti la verità e che ciò serva da monito per il futuro.
Condanniamo invece come ingiustificabili, deprecabili e assolutamente fuori luogo le minacce telefonicamente proferite nei confronti del Direttore Generale, del Direttore Sanitario e del primario di chirurgia. Le bolliamo come espressione di un ipocrita giustizialismo mafioso, spesso proveniente da una 'ndrangheta che tenta di vendersi agli occhi della gente come "efficace sostituto dello Stato", cercando di dissimulare le mostruosità di cui quotidianamente essa si macchia ai danni di uomini, donne, bambini ed intere comunità.
In questo momento sono stati inflitti gravi colpi alle ‘ndrine ed alle massonerie colluse. Potrebbe essere interesse di questi criminali perpetrare delitti che allentino la pressione dalle loro organizzazioni nel tentativo di distrarre le forze dell'ordine e la magistratura da tali indagini e dalle conseguenti operazioni giudiziarie.
Invitiamo pertanto chi di dovere a non sottovalutare le minacce di morte e a porre in essere ogni verifica e misura utile per scongiurare e prevenire tali terribili eventuali progetti criminosi. Non vorremmo infatti che, dentro una cornice di infame e spregiudicato sciacallaggio criminale, ad esempio, le massonerie deviate e la 'ndrangheta trovino terreno fertile per legittimare possibili ritorsioni violente nei confronti del dott. Pietro Schirripa, direttore sanitario dell'Ospedale di Vibo, ma anche presidente di una delle nostre cooperative ed esponente di un movimento che da tempo si frappone duramente a tali poteri criminali e deviati.
Anche a nome di mons. Bregantini, Vescovo di Locri-Gerace, esprimiamo vicinanza alla Chiesa e alla società civile di Vibo, esprimiamo la nostra solidarietà alle persone minacciate e, in particolare, manifestiamo al dott. Schirripa il nostro pieno e convinto sostegno.
 
29 gennaio 2007
 
la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Locri-Gerace
Consorzio Sociale GOEL
Calabria Welfare

 

Altre news

19 Apr 2019
riCALABRIA: GOEL – Gruppo Cooperativo e Comunità Progetto Sud insieme per il cambiamento
Comunità Progetto Sud e GOEL – Gruppo Cooperativo hanno deciso di unire le forze per innescare un percorso di cambiamento in Calabria. La sinergia è nata nei mesi scorsi: le due comunità, da anni presenti sul territorio, in sintonia sulla necessità di riscatto della Calabria per costruirsi il propr...
25 Mar 2019
Il Quinto Ampliamento con GOEL, una due giorni per costruire l'alleanza
Il Quinto Ampliamento e GOEL insieme per l’economia civile e l’etica efficace. L’associazione di Ivrea oggi e domani nella Locride Una due giorni per costruire insieme percorsi di economia civile ed etica efficace: l’associazione nazionale Il Quinto Ampliamento sarà nella Locride oggi e domani, in dialogo con GOEL – Gruppo...
22 Mar 2019
GOEL inaugura il suo stabilimento di confezionamento biologico nella Locride
Da GOEL – Gruppo Cooperativo un altro passo in avanti nel percorso di sviluppo economico dell’agricoltura biologica del territorio: uno stabilimento per il confezionamento degli agrumi biologici che verrà inaugurato venerdì 29 marzo alle ore 10. Lo stabilimento in contrada Socrà, a Caulonia Superiore, sarà l’unico attivo nella confezione di agrumi...
24 Gen 2019
Minacce di morte al socio di GOEL Bio titolare del ristorante “La Collinetta”
“Se non paghi 50mila euro sei morto. Ti brucio il ristorante, i figli e tutti i tuoi”: quattro diverse lettere con messaggi simili sono state recapitate nelle scorse settimane ai familiari ed allo chef Giuseppe Trimboli, socio di GOEL Bio e proprietario del ristorante “La Collinetta” a Martone (RC)...
24 Nov 2018
La solidarietà di GOEL alla cooperativa Scherìa di Tiriolo (Cz)
GOEL - Gruppo Cooperativo esprime solidarietà alla cooperativa Scherìa di Tiriolo (Cz), vittima di un furto di attrezzature in uso nei terreni di OrtoZero, orto biologico di comunità. Ignoti nei giorni scorsi hanno infatti sottratto strumenti utili alla coltivazione dell'orto biologico che, da due anni, ha restituito terreni incolti alla loro funzi...
26 Set 2018
A GOEL – Gruppo Cooperativo il Premio "Buone Notizie" del Corriere della Sera
Costruire fiducia, un passo alla volta: all’impegno di GOEL – Gruppo Cooperativo il premio Le economie della fiducia di Buone Notizie del Corriere della Sera. Il comitato scientifico dell’inserto Buone Notizie – L’impresa del bene ha infatti deciso di ass...